Come scegliere la migliore cuccia per cani

cuccia da giardinoSe stai pensando di comprare una cuccia da esterno per il tuo cane, sei nel posto giusto.
Abbiamo, pensato di scrivere in questa mini guida tutte quelle informazioni che secondo noi sono utili da sapere per acquistare la miglior cuccia per cani per il tuo amico a quattro zampe.

Capire quale sia la cuccia più adatta per Fido non è sicuramente un’impresa facile ma quello che devi sempre ricordare è che la cuccia per i nostri amici a 4 zampe deve essere un luogo per lui confortevole e comodo ma allo stesso tempo anche rassicurante.
Indipendentemente dal fatto che si tratti di cucce da esterno o di cucce da interno, il cane vi passerà moltissime ore al giorno, basti pensare che un cane adulto dorme dalle 12 alle 14 ore al giorno. Per questo, e molti altri motivi, la scelta della miglior cuccia per il tuo cane non è affatto semplice e deve essere fatta con cura valutando attentamente alcuni aspetti.

Cuccia per cani: Come scegliere la migliore

L’importanza di un luogo tutto suo

Questo è un aspetto che talvolta è sottovalutato.
La cuccia per il cane deve rappresentare un rifugio, un luogo dove può andare ogni volta che vuole riposare o sentirsi al sicuro.
Mentre siamo via, se c’è un forte temporale, se un rumore l’ha spaventato o semplicemente desidera riposare, per il cane è importante avere un luogo tutto suo dove trova pace e riparo dal caos.
Insomma, anche per il cane vale il detto “casa dolce casa” e la cuccia, per lui, dovrebbe essere proprio questo.
Tutto questo è importante non solo per il suo benessere, ma anche per uno sviluppo autonomo ed equilibrato del cane stesso. Gli stessi stati di ansia del cane possono diminuire regalando al nostro amico a quattro zampe un giaciglio confortevole in cui infilarsi.

La cuccia da esterno: una scelta strategica più che estetica

Ricordiamoci sempre che il cane genericamente parlando deriva dal lupo cioè da animali selvatici per i quali la presenza di anfratti e rifugi erano una priorità per la propria sopravvivenza.
È perciò nella natura stessa del cane, nel suo corredo genetico, ricercare un luogo sicuro.
Ecco che la scelta della cuccia diventa, oltre a una scelta pratica (es: scelta del materiale, colore, maneggevolezza, peso ecc) anche una questione strategica (es: dove posizionarla, come fargliela accettare, ecc) proprio perché dovrai riuscire a scegliere ciò che lui stesso avrebbe scelto come casa, come luogo protetto e sicuro.

Diversi sono i fattori da considerare nella scelta del materiale con cui è realizzata la cuccia per cani da giardino per il nostro amico a quattro zampe.

cuccia cane da esterno in legno

CUCCIA IN LEGNO

Il legno è il materiale più ecologico, solido ed elegante che c’è in commercio.
Solitamente le cucce in legno da esterno sono proprio come vere e proprie casette. Sono realizzate in legno trattato (quasi sempre con sostanze non dannose per il cane), possono essere verniciate o colorate oppure in legno lasciato al naturale.
Le cucce da esterno in legno resistono molto bene alle intemperie e hanno il grandissimo vantaggio di essere un ottimo isolante termico, cosa che il vostro cane apprezzerà sicuramente nelle fredde giornate invernali.
Lo svantaggio è che, proprio per questo tepore che solo il legno è in grado regalare, spesso le cucce di legno sono facile nido di zecche e pulci.
Per questo le cucce di legno da esterno richiedono una pulizia più frequente oltre a una maggiore manutenzione.

CLASSIFICA MIGLIOR CUCCIA PER CANI DA ESTERNO IN LEGNO


cuccia in metallo o kennel

CUCCIA IN METALLO

Questa tipologia di cuccia è più utilizzata per il trasporto e per un uso temporaneo.
La cuccia in metallo è chiamata anche kennel o trasportino o gabbia in metallo.
Sono quelle che spesso si vedono durante mostre o gare cinofile. In genere sono fatte di alluminio o in acciaio.
In questi ultimi anni la cuccia in metallo viene sempre più spesso scelta dai proprietari come una cuccia per un uso quotidiano.
In questo caso assicuratevi che sia ben isolata e che, nel caso optiate per un kennel in alluminio questo sia in acciaio inossidabile o sia verniciata così che non arrugginisca stando all’aria aperta.

CLASSIFICA MIGLIOR CUCCIA PER CANI DA ESTERNO IN METALLO


cuccia da esterno in plastica

CUCCIA IN PVC o RESINA

Le cucce da esterno in plastica, diciamolo, non sono certamente la soluzione più esteticamente più raffinata.
Presentano però tanti vantaggi: primo fra tutti il prezzo è molto inferiore rispetto alla cuccia in legno o in metallo/alluminio, in secondo luogo questa tipologia di cuccia da esterno si distingue da quelle realizzate in altri materiali per l’innegabile praticità.
Infatti, la cuccia in resina da esterno per cani è pratica da pulire e disinfettare, non si annidano parassiti come zecche e pulci ed è anche agevole da spostare, qualora servisse.
Attenzione però che la leggerezza e la conseguente comodità di poterla spostare facilmente non sempre rappresenta un punto di forza. Il vento o con un giro d’aria che potrebbero rappresentare un problema per le cucce in plastica se sono di materiale troppo sottile.
Un’altra nota poco positiva è il fatto che il pvc non è molto d’aiuto per quanto riguarda il grande freddo, il caldo e gli sbalzi climatici.
A differenza del legno che è per sua stessa natura un materiale isolante, la plastica non ha questo valore aggiunto.
Questo significa che se il tuo cane ha bisogno di tepore durante l’inverno o di un luogo più fresco durante l’estate dovrai acquistare una cuccia in resina coibentata (con un aumento inevitabile del prezzo) oppure dovrai attrezzarti per isolare in altro modo la cuccia.

CLASSIFICA MIGLIOR CUCCIA PER CANI DA ESTERNO IN PLASTICA

La scelta delle dimensioni della cuccia da esterno è uno degli aspetti più importanti.
La cuccia da scegliere non deve essere troppo piccola perché il cane deve potersi girare su sé stesso ma non deve nemmeno essere troppo grande perché il cane deve sentirsi al sicuro, come fosse un rifugio.
Una cuccia delle giuste dimensioni ha una porta di ingresso proporzionata alla dimensione del cane che, da un lato, è utile ad evitare le dispersioni di calore durante l’inverno ma dall’altro permette anche la giusta areazione durante i mesi più caldi.
La regola generale, in ogni caso, per fare la giusta scelta riguardo la dimensione della cuccia da esterno è: il cane deve poter stare in piedi al suo interno e avere lo spazio per “farsi la cuccia” cioè fare un giro su sé stesso. Deve essere un luogo in cui non deve sentirsi né costretto né spaesato perché troppo ampio.

Quali sono le dimensioni corrette della porta di ingresso della cuccia da giardino?

Appurato che la cuccia deve essere comoda per agevolare il movimento di rotazione su sé stesso ma, allo stesso tempo non deve essere enorme, ci sono due regole che ci sentiamo di condividere con voi e che potrebbero essere utili per la scelta della giusta dimensione della cuccia da esterno:

  1. La porta di ingresso della cuccia dovrebbe avere una misura tale da essere pari a 3/ 4 dell’altezza del tuo cane. Ricorda che l’altezza del cane si misura dal pavimento alla spalla.
  2. La larghezza perfetta della porta sarà sempre di circa una 10 centimetri più ampia rispetto alla misura del torace del cane.

cuccia coibentataAcquistare una cuccia da esterno coibentata significa investire in una cuccia isolata con materiali di prima qualità per proteggere il cane sia dal caldo che dal freddo e dalle intemperie e dalle escursioni termiche assicurando sempre una temperatura ideale.
Le cucce coibentate sono realizzate con pannelli isolanti di polistirolo dello spessore di qualche centimetro protetti dai pannelli di legno.
Possono essere coibentate sia le quattro pareti della cuccia, il tetto e il pavimento.
Il prezzo di una cuccia coibentata è sicuramente elevato ma ricordiamoci anche che si tratta di un acquisto duraturo nel tempo e, soprattutto, è il miglior acquisto che puoi decidere di fare soprattutto se sei sicuro che il tuo cane trascorrerà molto tempo fuori casa in tutte le stagioni dell’anno.

Cosa si può mettere nella cuccia per isolarla dal freddo, se la cuccia non è coibentata?

Se la tua cuccia non è coibentata e vorresti tenere il tuo cane più al caldo durante l’inverno, puoi adottare una di queste tre idee:

1.tappetino autoriscaldante: con un consumo elettrico irrisorio, questa soluzione è un ottimo compromesso tra prezzo e risultato finale.
Si tratta di un tappetino collegato a un cavo elettrico avvolto in un tubo in pvc.
Per chi teme che con un tappetino riscaldante all’interno della cuccia si possa produrre troppo calore o per chi invece non si sente tranquillo a mettere in contatto diretto il proprio cane con un apparecchio elettrico, una soluzione potrebbe essere quella di posizionare il tappetino riscaldante sotto la cuccia. Il calore prodotto dal tappetino riscaldante si diffonderà alla base della cuccia, tenendo il cane comunque al caldo e isolandolo dall’umidità e dal freddo.

2.borsa dell’acqua calda: se sei una di quelle persone che non gradiscono che il proprio cane stia vicino a dispositivi elettrici perché ciò gli causa qualche ansia e preoccupazione, l’utilizzo della borsa dell’acqua calda potrebbe essere una valida alternativa. A seconda della grandezza della cuccia puoi utilizzarne anche più di una per un torpore che durerà fino a 5 ore.

3.coperte: le care e vecchie coperte, è proprio il caso di dirlo, fanno casa e calore. Creare una “cuccia nelle cuccia”, potrebbe essere la soluzione più immediata e di facile realizzazione.

Il tetto

La forma della cuccia potrebbe essere non solo una scelta estetica, ma anche funzionale.
Una delle caratteristiche più evidenti è il tetto che può essere spiovente o piatto.
Ci sono cucce con il tetto spiovente o con tetto piatto.
La differenza tra le due tipologie sta nel fatto che il tetto spiovente è utile per tutte le persone che pensano di posizionare la cuccia in un luogo non protetto delle intemperie.
La sua forma a punta agevola l’eventuale scorrimento dell’acqua evitando così il ristagno e la comparsa di muffe.
Il tetto piatto, invece, potrebbe essere molto vantaggioso per una funzione “salvaspazio”. Se la cuccia è in un luogo protetto, la parte alta della cuccia può essere usata per appoggiare in modo ordinato tutti gli accessori del cane. Ah sì, c’è una controindicazione: anche il nostro Fido potrebbe apprezzare questo soppalco utilizzandolo per allietarsi nelle piacevoli giornate soleggiate.
Il tetto della cuccia cambia anche l’estetica della cuccia stessa: il tetto a spigolo richiama le casette tradizionali dei cani, non a caso dette anche “Snoopy’s Doghouse” in onore e memora della famosa cuccia di Snoopy.
Le cucce da esterno con il tetto piatto, invece, hanno un impatto moderno e di design che si può sposare molto bene in un contesto simile.

dimensioni ingresso cuccia cane

L’ingresso

L’ingresso oltre a essere comodo per il cane, che deve ovviamente avere lo spazio per entrare, può essere posizionato laterale o frontale.
Alcuni cani, come quelli da guardia, potrebbero preferire la visione centrale dell’esterno, altri invece potrebbero prediligere la posizione laterale perché si sentono più sicuri e protetti.
Sicuramente è una scelta che molto dipende dal carattere del cane stesso, ricordando comunque che la vista non è il senso più sviluppato del cane. La presenza di estranei è spesso avvertita grazie all’uso dell’olfatto e dell’udito. Alcuni cani, invece, potrebbero desiderare guardare dalla cuccia il proprio padrone attraverso la finestra, altri invece potrebbero avere necessità di accoccolarsi in tranquillità con una intimità che solo una porta di ingresso laterale può assicurare.

copertura porta ingresso cuccia

La parete frangivento

Soprattutto le cucce con l’ingresso regolare dovrebbero avere le c.d. pareti frangivento per riparare maggiormente il cane.
Si tratta di una specie di tendina a listarelle trasparenti, spesso in PVC fissate sul lato alto dell’ingresso che ha la funzione di “rompere” il freddo o il vento ma, al contempo, di permettere al cane la visuale verso l’esterno


porticato cuccia cane

Veranda o porticato

Con questi termini si intende, quando presente, quella parte della cuccia esterna che sarà sicuramente molto apprezzata dal tuo cane.
La veranda creerà una zona d’ombra all’aperto che durante la stagione calda sarà un toccasana per il cane. Durante l’inverno invece sarà utile perché terrà lontano vento e pioggia, regalando maggiore protezione ai nostri amici animali.

 

Oltre a dimensione, materiale e struttura di cui abbiamo parlato nei paragrafi precedenti di questa guida all’acquisto della miglior cuccia per cani da esterno, ci sono altri 5 fattori da considerare prima di procedere con questo acquisto:

  1. Tetto apribile per avere maggiore praticità nella pulizia: il cane porta con sé sporco e parassiti. Una pulizia profonda effettuata regolarmente oltre a eliminare sgradevoli odori, permette di evitare il proliferare di parassiti come zecche e pulci.
    Per questo il nostro consiglio è quello di scegliere una cuccia da esterno che sia strutturata in modo tale che l’operazione di pulizia possa essere effettuata in modo semplice, senza difficoltà.
  2. Pedana interna rialzata: il pavimento sollevato da terra è un’altra particolarità utile per aumentare l’isolamento termico della cuccia da esterno che, rimanendo distante dal pavimento, non assorbirà dal terreno l’umidità o il calore. In questo modo la temperatura all’interno della cuccia rimarrà inalterata e ottimale per il cane.
  3. Ingresso realizzato in lamiera anti morso e zincata: un dettaglio non trascurabile se stai pensando ad una cuccia da esterno in legno e hai un cane che ama passare il tempo mordicchiando a destra e sinistra è quello di scegliere un modello di cuccia che abbia una lamiera protettiva anti-morso a protezione del pannello di legno, facile preda di un cane in preda all’ansia.
  4. Trattamento/verniciatura atossica: spesso per non lasciare il legno al grezzo e dare un aspetto esteticamente più curato le cucce da esterno subiscono verniciature, ad esempio per dare un colore diverso, oppure trattamenti impregnanti. Questi trattamenti sono utili per proteggere il legno, per esempio, dall’umidità o dagli acari.
  5. Trattamento per resistenza agli agenti atmosferici: è un aspetto da non sottovalutare soprattutto se la cuccia da esterno troverà una collocazione più esposta alle intemperie in modo da creare un film protettivo.
    Anche in questo caso, il nostro consiglio è quello di affidarsi a prodotti atossici ed ecologici.

Domande Frequenti sulle cucce da esterno per cani

✅ Dove posizionare la cuccia da esterno del cane?

Al nostro cane poco importerà il colore, la forma o il materiale della cuccia, piuttosto sarà la posizione strategica a farla diventare la sua tana. Servirà individuare innanzitutto un luogo che sia non solo piacevole per il tuo cane (che al limite, con piccole strategie e furbizie degne del miglior addestratore cinofilo lo convincerai che il posto che hai scelto tu è ugualmente bello), ma che soprattutto sia il miglior spazio per il suo bene. Il miglior posto all’esterno in cui posizionare una cuccia è quello più riparato e lontano dalla confusione e dai rumori della strada. Proprio perché è il posto in cui il cane deve sentirsi tranquillo e in pace, dobbiamo scegliere di conseguenza la zona del giardino che possa soddisfare questa esigenza.

✅ Come scegliere la cuccia da esterno per un cucciolo?

Nel caso in cui abbiate un cucciolo, vi starete sicuramente chiedendo: come faccio a capire qual è la dimensione corretta per la cuccia del nuovo arrivato? Il nostro consiglio è quello di non fare un acquisto affrettato correndo a prendere una “cuccia da cucciolo” che ti troverai presto a cambiarla quando il tuo amico Fido avrà raggiunto l’età adulta e non crescerà più. Cosa che tra l’altro avverrà nel giro di 9/12 mesi al massimo. L’acquisto di una cuccia da esterno, infatti, se fatto con consapevolezza, si rivela un investimento costoso ma allo stesso tempo che dura negli anni. Per questo motivo, basandoti sul consiglio del tuo veterinario o sugli standard di razza, cerca di capire quale sarà la dimensione del tuo cane una volta cresciuto così da poter acquistare fin da subito la migliore cuccia da esterno per le tue e le sue esigenze. Il commercio ci sono, quindi, cucce per cani di taglia media, cucce per cani di taglia grande o piccola.



Hai dei dubbi su Cuccia per cani? Fai una domanda!

Per favore ruotare il dispositivo per una esperienza migliore