muffa su muro

Come togliere la muffa dai muri

Nel periodo invernale, i vetri delle finestre grondano acqua e ti ritrovi con macchie di umidità sulle pareti? Allora è il caso di sapere come togliere la muffa dai muri, un problema di natura igienica ed anche estetica. La muffa sui muri si crea quando c’è una differenza termica eccessiva tra l’interno e l’esterno e non c’è un’aerazione adeguata della casa, condizioni che favoriscono la formazione di questo fungo. La muffa in casa crea delle macchie sui muri difficili da eliminare ed inoltre rende l’ambiente insalubre e poco adatto soprattutto per bambini e per persone anziane.

Per contrastare efficacemente questo problema, scopriamo come togliere la muffa dai muri con sistemi pratici ed efficienti.

Come togliere la muffa dai muri col deumidificatore

Per togliere la muffa dai muri, è necessario tenere un livello di umidità compreso tra il 35 ed il 55%, compito che può essere svolto dall’igrometro montato solitamente nei deumidificatori. Il miglior deumidificatore deve essere in grado di “seccare” una stanza assorbendo l’umidità e va posizionato nella zona della casa maggiormente colpita. Più umidità viene eliminata e minore è la possibilità che la muffa possa produrre delle spore nutrienti. Il deumidificatore essiccando l’aria può rendere inattiva la muffa, ma non può eliminarla definitivamente. La muffa di fatto resta sulle superfici in uno stato dormiente, tuttavia il deumidificatore impedisce la formazione di nuove spore. Nelle giornate particolarmente umide il dispositivo deve restare in funzione a lungo mantenendo l’umidità ad un basso livello. Nei paragrafi successivi scopriamo come togliere la muffa con sistemi più “rustici” ma altrettanto efficaci.

Come eliminare la muffa con la candeggina

Utilizzando la candeggina muffa, spore ed umidità saranno solo un brutto ricordo, ma devi fare molta attenzione con questo prodotto. La candeggina va usata per eliminare la muffa sui muri di colorazione bianca o neutra, poiché potrebbe sbiadire le tinte colorate. Spruzza la candeggina sulle macchie di muffa e lasciala agire per qualche minuto, dopodiché passaci sopra un panno asciutto ed elimina tutti i residui. Se la muffa persiste ripeti altre 2-3 volte questa operazione, assicurandoti di indossare guanti e mascherina e di tenere le finestre aperte almeno un paio d’ore prima dell’operazione.

Come eliminare la muffa con l’aceto

Uno dei prodotti antimuffa più efficaci è l’aceto, un rimedio naturale che rappresenta un vero “jolly” per la casa. Per creare la soluzione antimuffa mescola una parte di aceto ed una parte di acqua e poi versala in un contenitore spray. Spruzza questo antimuffa naturale sulle parti interessate e lascia asciugare per qualche minuto, dopodiché rimuovi il tutto con un panno di cotone. Se la macchia è persistente ti consiglio di usare aceto puro e non diluito per ottenere un risultato più efficace. L’aceto di vino è particolarmente indicato per rimuovere le incrostazioni formatesi a causa della muffa sui muri, sui pannelli e sui mobili.

Come togliere la muffa col bicarbonato

Per togliere muffa dai muri un altro prodotto naturale molto efficace è il bicarbonato. Per realizzare la soluzione antimuffa hai bisogno di 200 ml di acqua, 100 ml di aceto, un cucchiaio di bicarbonato di sodio, gocce di olio di lavanda e gocce di olio di limone. Colloca in un contenitore il bicarbonato e quando è sciolto aggiungi i restanti ingredienti. Versa la soluzione in un erogatore spray e poi spruzzala sulle superfici interessate lasciando asciugare per circa un’ora senza risciacquare. Questa soluzione elimina la muffa in casa senza rovinare le pareti ed inoltre previene la formazione di nuove macchie.

muffa depositata angolo muri

Come togliere la muffa dai muri con l’acqua ossigenata

Per togliere la muffa sulle pareti puoi realizzare una soluzione composta da un litro di acqua con l’aggiunta di 2 cucchiai di acqua ossigenata, 2 cucchiai di bicarbonato ed un cucchiaio di sale fino. Versa il tutto in un erogatore spray e spruzzalo sulla zona interessata. Questo trattamento è inodore e non provoca fastidi, tuttavia è poco consigliato in presenza di parti metalliche poiché potrebbe ossidarle o corroderle.

Come eliminare la muffa dai muri con uno spray antimuffa

Per eliminare muffa dai muri esistono sul mercato determinati spray antimuffa, che sono particolarmente aggressivi e quindi vanno utilizzati con cautela. Gli spray antimuffa pareti sono composti da agenti chimici ideali per eliminare la muffa nera, funghi e alghe. Il risultato è immediatamente visibile poiché l’azione ossidante sbianca rapidamente piastrelle e muri “infestati”. Non devi raschiare via la muffa dal muro prima dell’uso del prodotto, ma basta spruzzarlo adeguatamente sulle parti interessate. Quando il muro è completamente asciutto devi passare un panno o una spazzola per eliminare i residui. Dopo uno o due giorni devi applicare la pittura antimuffa se la parete è situata a nord, se non è areata sufficientemente o se riceve poca luce. La pittura antimuffa in generale è consigliata in quelle zone dove ci sono le condizioni ideali per la formazione della muffa.

Come impedire la formazione della muffa

Abbiamo analizzato come togliere la muffa dalle pareti definitivamente, ma è opportuno sapere come impedire la formazione della muffa. La vernice antimuffa ed il deumidificatore sono sicuramente strumenti molto utili per bloccare sul nascere la formazione di muffe, inoltre è consigliato l’utilizzo di un diffusore di aromi per rendere gli ambienti più salubri e profumati. Per eliminare muffa dai muri definitivamente devi ovviamente eliminare le cause che ne favoriscono la formazione, come l’umidità, quindi provvedi ad una buona aerazione della casa per 2-3 volte al giorno. Per assicurare un buon isolamento termico all’esterno dell’abitazione applica una pittura antimuffa che garantisce una buona traspirazione. Se la risalita dell’umidità è molto evidente devi agire in maniera più drastica effettuando il taglio delle pareti o l’iniezione di resine siliconiche nelle pareti. Solo in questi casi è consigliabile ricorrere all’isolamento interno, altrimenti è opportuno trovare delle soluzioni naturali per aerare la stanza. Ora sai come togliere la muffa dal muro, non ti resta che scegliere la soluzione più adeguata alle tue necessità e metterla in pratica.

Per favore ruotare il dispositivo per una esperienza migliore