come fare lo slime a casa

Come fare lo slime a casa? Facile, veloce, divertente!

Ormai si tratta di uno dei giochi preferiti dei bambini, perché questa gelatina modellabile non appiccica, non sporca ed è divertente. Si può manipolare in mille modi, si allunga, si lancia e si aggroviglia in tante forme diverse. Vediamo quindi come fare lo slime a casa con una ricetta fai da te con colla e senza, da realizzare con ingredienti atossici.

Cosa serve per fare lo slime

Ovviamente in commercio esistono ormai tantissimi prodotti già pronti all’uso con cui giocare: si trovano in edicola e nei negozi di giocattoli e sono coloratissimi, fluo, glitterati e persino profumati. Ma senza dubbio una delle parti più divertenti di questo gioco consiste proprio nel realizzarlo da sé.

Gli ingredienti che si possono utilizzare sono vari; di solito, la prima cosa da fare riguarda la scelta tra slime con o senza colla. A partire da questa decisione, non c’è che l’imbarazzo della scelta e si possono sperimentare diversi mix con:

  • Colla vinilica
  • Bicarbonato
  • Detersivo
  • Soluzione per lenti a contatto
  • Amido di mais
  • Dentifricio

Inoltre, puoi aggiungere del sapone di Marsiglia o dello shampoo, se desideri ottenere una particolare profumazione, oppure dei glitter se lo vuoi rendere davvero sfavillante.

slime ricetta

Come fare lo slime: ricette fai da te da provare

Qui di seguito ecco due delle ricette più semplici ma efficaci per realizzare lo slime, utilizzando la colla vinilica o la maizena.

Slime con la colla: ricetta fai da te

come fare lo slime con la collaCosa serve:

  • 150 gr di colla vinilica (può essere bianca o trasparente)
  • 70 gr di borotalco
  • Eventualmente del colorante alimentare per colorare la colla

Procedimento:

Metti la colla in un recipiente e aggiungi un po’ di colorante, quindi mescola per uniformare la colorazione.

A questo punto devi incorporare il borotalco, un po’ alla volta, avendo cura di mescolare bene. Man mano il composto diventerà più denso fino a raggiungere la consistenza tipica dello slime.

Il borotalco è un attivatore che permette alla colla di diventare super-elastica e sostituisce in modo efficace il borace, che invece è tossico e solitamente si trova nei prodotti già pronti in commercio.

Come fare lo slime senza colla

come fare lo slime senza collaCosa serve:

  • 140 gr di amido di mais (la maizena)
  • 250 ml di acqua

Procedimento:

Anche in questo caso il procedimento da seguire è facile, in quanto l’amido va incorporato gradualmente all’acqua. Così facendo ottieni uno slime trasparente; se invece desideri dargli un colore in particolare, basterà mescolare all’acqua un po’ di colorante alimentare e poi procedi con l’aggiunta della maizena.

L’unico accorgimento per questa preparazione è di lasciare il composto in freezer per una decina di minuti, non di più.

L’alternativa: lo slime con l’olio

Il consiglio in più è di provare anche la versione che prevede l’olio al posto dell’acqua: l’effetto è divertentissimo perché lo slime si muove! Per prepararlo occorrono mezzo litro di olio di semi e 90 gr di maizena.

Come fare il fluffy slime, il più ricercato

È in pratica il re degli slime, perché è estremamente morbido e più viscido rispetto al classico. Per realizzarlo devi utilizzare:

  • 150 gr di colla vinilica, eventualmente con un po’ di colorante aggiunto
  • Mezza tazza di schiuma da barba
  • Un cucchiaino di bicarbonato

Versa tutti gli ingredienti in una ciotola, mescola il tutto con energia, fino ad ottenere un composto gommoso e morbido.

La ricetta del fluffy slime può arricchirsi con glitter oppure con shampoo denso per una gradevole profumazione.

come fare fluffy slime

Come fare lo slime? Consigli utili per un perfetto fai da te

Se nel corso della preparazione, lo slime resta troppo appiccicoso, il consiglio è di aggiungere un po’ di attivatore (ad esempio, il borotalco).

Ovviamente prima di procedere con la realizzazione del composto, è bene attrezzare un angolo su un tavolo con tutto l’occorrente, in modo da poter pulire con facilità. Per quanto il composto così ottenuto non sporchi, è bene evitare di stenderlo su pareti e tappeti, limitandosi a superfici facilmente lavabili.

Per conservare lo slime al termine del gioco, è necessario riporlo in un contenitore chiuso, in un luogo fresco. Se dopo qualche giorno desideri vivacizzarlo, puoi aggiungere i glitter o il colorante anche in un secondo momento.

Comprare lo slime: prodotti pronti

slime fatto in casaGià da qualche anno impazza sul web lo #slimechallenge e sono in tanti gli appassionati che pubblicano sui profili social dei video in cui si divertono a gettarselo in testa. In questo caso, qualcuno potrebbe preferire acquistare prodotti già pronti, utili anche per chi desidera collezionarli o è alla ricerca di effetti particolari, difficili da realizzare in casa.

Ecco alcuni esempi:

  • Crunchy, è lo slime scoppiettante
  • Snow, dall’effetto neve
  • Iceberg, presenta una crosta in superficie
  • Butter, è simile alla consistenza del burro
  • Bubblegum, perché è come la Big Bubble
  • Fluo, si illumina al buio

Non c’è che l’imbarazzo della scelta dunque, considerando anche tutte le varianti di profumazioni disponibili nonché la gamma di colori in commercio, ovviamente anche con slime multicolor come il Rainbow oppure il Galaxy.

Prima di comprarne uno ricorda, però, che lo slime fatto in casa può essere personalizzato al 100%. Basta un po’ di fantasia e qualche ingrediente a sorpresa per renderlo davvero unico.

Per favore ruotare il dispositivo per una esperienza migliore