pizza casa

Come fare la pizza in casa: ricette e consigli

La pizza è uno dei classici della tradizione gastronomica italiana: si tratta di un alimento buono, semplice e nutriente, personalizzabile con numerosi ingredienti e condimenti. Ancora più genuina è la pizza fatta in casa, che non avrà nulla da invidiare alle creazioni delle migliori pizzerie se si seguono alcune regole basilari. Anche chi non è del tutto esperto dell’arte culinaria può preparare una pizza morbida e gustosa, da assaporare in compagnia delle persone care, amici e familiari.

Parlando di come fare la pizza in casa è importante, innanzitutto, soffermarsi sulla scelta di materie prime autentiche e naturali. Gli ingredienti sani e accuratamente selezionati costituiscono sempre, in cucina, una delle maggiori garanzie di qualità. L’impasto per pizza va fatto lievitare correttamente, senza avere fretta, così da ottenere la giusta consistenza. Un altro processo fondamentale è la cottura: bisogna rispettare i tempi indicati e utilizzare strumenti adeguati. Prima di cimentarsi nell’operazione è importante riflettere su come scegliere il miglior forno per pizza, che sia elettrico o a legna. Quest’ultimo è senza dubbio l’ideale, dotato di un suggestivo fascino antico, ma non è facile da collocare in una casa. Ad ogni modo esistono sul mercato vari modelli di forno, differenti per accessori, funzioni e dimensioni.

Alcuni suggerimenti per preparare una buona pizza

La pizza napoletana fatta in casa necessita di alcuni accorgimenti, piccoli segreti per realizzare un prodotto delizioso tra le mura domestiche. Un primo consiglio riguarda l’acqua da aggiungere all’impasto, la quale deve essere abbastanza dura da assicurare la compattezza del risultato finale. La durezza dell’acqua è data dalla quantità di magnesio e calcio in essa contenuta: da questo punto di vista è meglio evitare quella di rubinetto e ricorrere, invece, all’acqua minerale in bottiglia. Per preparare una pizza come in pizzeria è inoltre essenziale procurarsi del lievito di birra, se possibile fresco, da sciogliere in acqua e da non unire mai direttamente al sale. Gli chef professionisti, infatti, ci informano che il sale ostacola il procedimento di lievitazione. I suggerimenti su come fare la pizza comprendono anche la selezione della farina, uno degli ingredienti chiave per creare un prodotto saporito, leggero ma compatto. La farina 00 è ottima, ma la pizza sarà ancora più invitante se si aggiunge una piccola quantità di farina 0.

Il discorso su come fare la pizza in casa include, in più, poche regole riguardanti la corretta manualità. Gesti sicuri e ben calibrati donano all’impasto la perfetta elasticità. Meglio evitare il mattarello e usare soltanto le mani, spingendo dall’interno verso l’esterno per stendere in maniera ottimale l’impasto della pizza. È indispensabile eliminare gli eventuali grumi e ottenere un cerchio il più possibile uniforme, lavorando il tutto per almeno un quarto d’ora. Ancora una volta, l’importante è agire senza fretta. Lo stesso ragionamento vale per la lievitazione, che deve durare circa tre ore e termina nel momento in cui le dimensioni dell’impasto sono raddoppiate. La pasta per pizza deve lievitare in un posto asciutto, magari nello stesso forno spento, o in una ciotola coperta da un panno pulito. Niente sbalzi di temperatura, niente correnti d’aria. Per realizzare una buona pizza la regola d’oro è rispettare i tempi della materia prima, proprio come si faceva in passato, quando l’autenticità del cibo era tutto ciò che contava.

Il forno per pizza, come già accennato in precedenza, è un altro elemento essenziale da tenere in considerazione. Per ottenere un’ottima pizza bisogna sceglierne uno di buona qualità e riscaldarlo per bene prima di infornare. Al posto delle classiche placche è preferibile impiegare una pietra refrattaria, che raggiunge rapidamente la temperatura desiderata. Quest’ultima deve essere di circa 230 °C se il forno è ventilato, di 250 °C se statico. In genere la cottura della pizza fatta in casa dura massimo 20 minuti, ma è consigliabile tenere sotto controllo il colore dei bordi. Una tonalità dorata, di solito, è indice di una perfetta cottura.

pizza in casa

La ricetta per l’impasto della pizza

Ma, quindi, come fare la pizza in casa? Qual è la ricetta di base da seguire? Gli ingredienti da procurarsi sono davvero pochi, economici e facili da trovare. Per cominciare bisogna mescolare in 300 ml di acqua tiepida 5 gr di lievito di birra fresco, così che esso si sciolga completamente. Il composto ottenuto va versato a poco a poco su 500 gr di farina, impastando nel frattempo con le mani. La ricetta della pizza fatta in casa include 40 gr di olio evo e sale quanto basta, da aggiungere alla fine. L’impasto va lavorato su un piano pulito fino a ottenere un panetto omogeneo, morbido e senza grumi. Si ribadisce che la lievitazione deve durare circa tre ore e che la pizza, una volta stesa, va infornata a una temperatura compresa tra i 230 e i 250 °C.

Alcune idee di pizza fatta in casa

La pizza in casa può essere guarnita in vari modi: essa, in effetti, è tra gli alimenti più versatili in assoluto, personalizzabile a seconda dei gusti di ciascuno. Uno dei classici è la pizza Margherita, con sugo di pomodoro, basilico e mozzarella o, in alternativa, fiordilatte. Molto buona è la pizza con rucola, pomodorini freschi e scaglie di parmigiano, magari con l’aggiunta di poche fette di prosciutto crudo. Con lo stesso impasto si può preparare anche la pizza ripiena, farcendola con tutti gli ingredienti desiderati, dalle verdure al salame, dal formaggio fresco a quello stagionato.

La pizza: il gusto della genuinità del passato

Chi vuole imparare come si fa la pizza in casa, in conclusione, deve tener presenti alcuni trucchi, non avere fretta e dedicarsi all’operazione con meticolosità. Fare una buona pizza fatta in casa vuol dire realizzare una vera creazione artigianale, ricavata da materie prime selezionate con attenzione nel supermercato di fiducia. Il processo non è affatto difficile, purché si utilizzino ingredienti di qualità e si seguano questi semplici consigli: il segreto, così come per tutte le altre pietanze, è la cura, l’amore per la genuinità, la volontà di arricchire la propria tavola con prodotti unici.

Per favore ruotare il dispositivo per una esperienza migliore