acconciature anni 20

Come realizzare 5 acconciature anni 20

capelli ci caratterizzano, ci identificano e ci rendono protagoniste, soprattutto quando sperimentiamo una pettinatura diversa per esprimere qualcosa di noi. Ma non solo. Sono anche sinonimo di forza e di indipendenza e lo sanno bene le donne che nei ruggenti anni Venti hanno sfidato le consuetudini sociali e culturali, creando dei tagli e delle pettinature controcorrente per l’epoca. Con la loro determinazione e il loro stile queste donne e le loro acconciature anni 20 hanno contribuito a rafforzare il ruolo femminile, imponendolo di diritto come protagonista indiscusso dell’epoca moderna.

Lo stile anni 20 e la figura femminile in un mondo che cambia

Gli anni 20 sono indimenticabili. Sono l’età in cui il jazz inizia ad essere popolare e le persone si trovano nei locali dove ascoltano un nuovo tipo di musica che influenzerà la cultura di tutto il ‘900. Il Grande Gatsby, sia il romanzo che il film soprattutto nell’ultima versione con Leonardo di Caprio, ha messo i riflettori su quel periodo fatto, per chi poteva, di stravaganti feste dove sfoggiare acconciature anni 20, atmosfere ricche di contrasti ed emozioni sempre più forti. In questi scenari c’è spazio per il cambiamento, per la ricerca che guarda al futuro e per le donne. Nella nuova tendenza infatti il sesso femminile è in prima linea, sempre più indipendente, emancipato e desideroso di manifestare la propria personalità con trucco, abbigliamento, acconciature di capelli che hanno fatto la storia fra passi di Charleston anni 20. Vengono chiamate flapper girl e con i capelli a caschetto, le acconciature con onde, le sopracciglia disegnate e i rossetti scuri che mettono in mostra delle bocche a cuore hanno segnato per sempre il nostro mondo.

Oggi le acconciature anni 20 sono ancora molto in voga. Perché? Di sicuro il look anni 20 dà un tocco in più ad ogni outfit, uno stile seducente e un fascino di altri tempi. Se una volta per realizzare pettinature e capelli anni 20 non c’erano tante risorse a disposizione, oggi invece possiamo contare su tanti strumenti, come i modelli di migliore arricciacapelli, e su una miriade di prodotti per mantenere la piega.

Vediamo insieme quali sono le 5 acconciature più famose anni 20 e scopriamo come realizzare queste pettinature passo dopo passo con le proprie mani, senza l’aiuto di nessuno.

coppia anni 20

Come realizzare 5 acconciature anni 20 in modo semplice

I simboli più iconici di quelli che furono gli anni 20 da un punto di vista della moda sono senza dubbio il carré corto, le acconciature con onde, l’headband-gioiello che fa parte degli accessori capelli corti e lunghi più rappresentativi, lo chignon Charleston e il cappello a cloche.

1) Tutorial caschetto: come realizzare il carré corto anni 20

Innanzitutto, è importante specificare che negli anni 20 i tagli di capelli si fanno più corti. Un esempio fra tutti è proprio il carré corto. Acconciatura simbolo dell’epoca, questo taglio può essere con frangia o senza. Il carré è molto dritto e finisce appena sotto le orecchie, segnando uno stacco netto rispetto alle lunghe chiome del passato e imponendo un’immagine femminile che assomiglia di più a quella maschile, pur mantenendo una certa sofisticatezza.

Oggi il caschetto anni 20 dà uno stile sbarazzino, ma come pettinare i capelli a carré perché rimangano naturali e non sembrino qualcosa di artificiale? Vediamo insieme in modo semplice tutti i passaggi per realizzare dei capelli anni 20 naturali.

• Effettua uno shampoo delicato.

• Pettina i capelli in caduta naturale.

• Asciuga i capelli utilizzando il beccuccio del phon, seguendo la direzione che va dalle radici alle punte.

• A capelli quasi asciutti con una spazzola di 5 cm parti dalla nuca, prendi una ciocca di circa 1 cm alla volta e sollevala con la spazzola in modo da avere più volume. Aiutati con delle mollette per separare bene le ciocche.

• Dopo aver passato tutta la chioma pettina la parte frontale come fosse una grande frangia, dall’alto verso il basso per un effetto liscio.

• Sposta con un pettine questa frangia sul lato sinistro o destro per offrire un look asimmetrico al carrè.

• Per un look anni 20 un lato va posizionato dietro l’orecchio, mentre il ciuffo cade a ornare il viso e a mettere in evidenza lo sguardo, perché no enfatizzato da sopracciglia anni 20 un po’ languide.

Questa pettinatura elegante in ogni occasione si adatta perfettamente a chi ha un viso ovale, magari valorizzato da un fard applicato alto, com’era tipico nel trucco anni ’20, per dare un tocco di salute. Si presta meno bene invece per chi ha un viso tondo o allungato.

2) Tutorial come applicare un headband-gioiello su raccolto lungo

Fra gli accessori, un look davvero originale e vintage anni 20 lo dona l’headband-gioiello. Si tratta di una fascia che viene applicata sul capo per ornare la fronte, quasi come ad intrecciarsi con i capelli. Più la fascia è impreziosita da perle e materiali eleganti come il pizzo e più l’acconciatura diventa stilosa e raffinata. Questo accessorio dona subito un look anni 20 ed è perfetto per essere davvero originali. Vediamo come applicare l’headband-gioiello alle pettinature anni 20 raccolte, ideali per un’occasione particolare o per l’estate.

• Dividi i capelli perfettamente a meta facendo una riga in mezzo.

• Indossa sul capo un headband-gioiello lasciando un po’ di volume.

• Fai passare i capelli attorcigliandoli sopra e sotto la fascia sia su un lato della testa che sull’altro, sempre lasciando volume e spessore tipico delle pettinature alte morbide.

• Dividi in due parti la coda che si crea a livello della nuca e continua a far passare i capelli sulla fascia fino a che tutta la chioma è attorcigliata in modo raffinato.

• Sistema con le mani l’acconciatura, applica delle forcine per assicurare la tenuta e vaporizza della lacca se desideri che tenga più a lungo.

Non solo sul lungo, l’headband-gioiello è fra gli accessori per capelli corti più eleganti e sofisticati. Puoi indossarlo in ogni occasione per un look sbarazzino e accattivante!

acconciatura anni 20 headband

3) Tutorial come indossare il cappello a cloche

Fra gli accessori anni 20 che più si abbinano al taglio a carré c’è il cappello a cloche, immancabile per un tipo di look vintage! Questo bellissimo cappello all’epoca era in piena sintonia con le pettinature anni 20 e adottato dalle ragazze con il taglio caschetto corto a cui dava un effetto molto trendy. Anche molte attrici americane famose in tutto il mondo, come ad esempio Greta Garbo, ne hanno fatto l’icona del loro stile. Lo puoi indossare ancora oggi, ma mi raccomando i bordi del cappello devono arrivare fin quasi alle sopracciglia e lasciare intravedere i capelli che sui lati coprono le orecchie.

Le donne sceglievano questa pettinatura chiamata “alla garçonne” per manifestare indipendenza, anticonformismo ed emancipazione. Oggi è ritornato molto di tendenza e lo puoi realizzare anche se hai i capelli più lunghi, facendo una piega liscia con la piastra.

Tutorial piega liscia con piastra

La piastra per capelli è una bella comodità, a maggior ragione quando i capelli sono crespi. Ma è importante saperla usare con cura e attenzione per non rovinare la chioma. Vediamo gli step più importanti per una piega liscia con piastra.

• Fai uno shampoo e usa un balsamo anticrespo.

• Asciuga con il phon i capelli senza scompigliarli troppo, ma togliendo dalla chioma tutta l’umidità in eccesso.

• Dividi la capigliatura in due sezioni partendo dalla nuca, e poi dividi ulteriormente in due le sezioni ottenute partendo dall’orecchio. Separa le ciocche con dei becchi d’oca o delle mollette.

• Parti ora dalla parte inferiore della nuca e procedi prendendo ciocche di circa 1 cm puntando in alto il resto della chioma.

• A questo punto entra in scena la piastra. Meglio un modello di piastra in ceramica con controllo della temperatura (180-200 °C).

• Tendi la ciocca, avvicinati con la piastra alla radice e dai alcuni colpetti delicati solo per lisciare la parte alta. Poi con un pettine accompagna la ciocca dalla radice alle lunghezza mentre passi la piastra.

• Continua sulle altre divisioni della chioma, seguendo sempre la caduta naturale senza dare volume e ricordandoti di partire sempre dalla radice.

• Per dare volume alla radice nell’area del capo invece prendiamo sempre la ciocca allo stesso modo ma invece di appiattirla agiamo un movimento arrotondato del polso. Un po’ di volume nella parte superiore del capo era tipico nei capelli anni 20.

• Dopo la piastra passa sempre un prodotto a base di semi di lino per dare brillantezza e morbidezza ai capelli, ma anche per controllare l’umidità.

A questo punto puoi anche indossare un cappello a cloche che metterà in risalto la piega liscia creando un contrasto vintage moderno.

4) Tutorial acconciature anni 20 capelli lunghi onde

Sempre sui capelli corti in quest’epoca iniziano a comparire ondulazioni molto evidenziate. Le onde è infatti il nome di una delle pettinature più in voga negli anni Venti. Questa acconciatura davvero chic è perfetta sia su capelli corti che lunghi e consiste nel dare un effetto ondulato alla chioma, soprattutto nella parte superiore della testa. Un consiglio per chi ha i capelli lunghi è di realizzare questa pettinatura sulla parte superiore della testa e non sulle lunghezze.

Come realizzare capelli a onda anni 20? Per un risultato naturale, basta utilizzare una schiuma fissante per lo styling sulla parte alta della chioma e applicare alcune forcine piatte in orizzontale. L’effetto onde nei capelli anni 20 può essere però facilmente ottenuto anche con la piastra per capelli e, in questo caso, il risultato è più duraturo, ideale quindi per una festa dove si balla o una giornata dove la tenuta dell’acconciatura deve essere garantita.

ragazza con acconciatura a onde

Vediamo come fare questo tipo di acconciature anni 20 sui capelli lunghi:

• Scalda la piastra per capelli alla temperatura in linea con il tuo tipo di capello.

• Applica della mousse styling oppure lascia i capelli naturali in base alle tue preferenze.

• Prendi una ciocca medio piccola.

• Avvolgi la ciocca sulla piastra e accompagnala gradualmente verso il basso delicatamente.

• Con un pettine a denti larghi, pettina le ciocche ondulate sempre verso il basso.

• Fissa la chioma con delle forcine piatte a distanza di circa 5-10 cm l’una in base alla lunghezza dei capelli, creando fra una porzione e l’altra una sorta di onda che puoi scegliere se definire al massimo o lasciare più naturale.

• Vaporizza con della lacca per un effetto più fisso e lascia in posa per alcuni minuti.

• Rimuovi le forcine: la tua acconciatura anni 20 a onde è pronta per essere sfoggiata e lasciare tutti a bocca aperta!

5) Tutorial come realizzare lo chignon Charleston

Rimanendo sulle acconciature non si può non menzionare lo chignon Charleston, una pettinatura romantica che fa fare sempre bella figura. I capelli sono medio lunghi o lunghi per questa tipologia di acconciature con onde che racchiudono proprio le caratteristiche del look ondulato unito allo chignon.

Più i capelli sono lunghi e più le acconciature charleston risultano ariose e vaporose. In alternativa bisogna dotarsi di extension. Anche questa acconciatura è piuttosto semplice da realizzare a casa, vediamo come.

• Innanzitutto segui il tutorial appena visto nel paragrafo precedente relativo alle acconciature con onde. In questo caso puoi utilizzare una noce in più di mousse styling se vuoi un effetto più fisso.

• Una volta che i capelli sono ben ondulati, dividi la chioma lasciando una ciocca frontale abbastanza grande libera.

• Fai uno chignon basso: puoi attorcigliare semplicemente i capelli in modo disinvolto e fermarli con una o più forcine in base al volume e alla forma dei capelli, oppure utilizzare una ciambella per chignon anche se in questo caso il look è più ordinato e da ballerina. L’effetto meno preciso è più apprezzato nello chignon Charleston che è più chic quando portato laterale più che centrale. Puoi anche fare una coda e raccogliere le lunghezze attorcigliandole e sfruttando il supporto dell’elastico. Ricordati che in tutti i casi lo chignon non deve essere troppo stretto o marcato, ma piuttosto libero e arioso. Fissa sempre la pettinatura con una o più forcine lunghe.

• A questo punto puoi acconciare la ciocca frontale fissandola allo chignon, rinforzando ancora le onde con della lacca e lasciando in posa le forcine se fosse necessario.

Per favore ruotare il dispositivo per una esperienza migliore